Un viaggio oltre i confini, alla scoperta del mondo che non vediamo

20190213_213035Molti sostengono che gli scrittori siano inutili perché non creano nulla di concreto. Voglio rispondere a queste voci riportando una citazione di Pablo Picasso: “Todo lo que puedas imaginar es real” che, per chi non sa lo spagnolo come me, significa che “Tutto ciò che puoi immaginare è reale”. Come ho già detto nella mia presentazione, sto provando a scrivere un romanzo le cui vicende si svolgono in un mondo immaginario. Ma il fatto che lo stia inventando affidandomi completamente alla fantasia, non significa che non sia reale: i luoghi che descrivo con i loro profumi e colori ed i personaggi con le loro storie, esistono. Io li vedo e li sento.

Questo per dire che non dobbiamo fermarci a considerare solo quello che possiamo vedere e toccare, ma cercare di imparare a guardare oltre i nostri confini. Lo sapete che le mosche vedono dei colori che l’occhio umano non è in grado di percepire? Questo vuol dire che la natura ha delle sfumature che noi non conosciamo, ma ciò non significa che non esistono. La mosca, un insetto apparentemente inutile e fastidioso, vede cose che noi non possiamo ammirare. Oltre alle nostre diottrie si cela un mondo nascosto e pieno di sorprese… non è affascinante? Un po’ inquietante, certo, ma affascinante. Ed è per questo che, secondo me, lo scrittore è una sorta di viaggiatore. Un viaggiatore che cerca ed esplora terre sconosciute, tracciando sentieri dove nessuno è mai passato prima, alla costante ricerca di nuove prospettive da cui ammirare la vita.

La scrittura è concreta, la scrittura è viva. Se quello che viene narrato in un libro non esistesse, allora come si spiegherebbero le emozioni che provano i lettori? Un semplice racconto può far piangere, ridere, arrabbiare, riflettere… la gente si lega alle vicende dei personaggi di una storia, soffre e si rallegra con loro, come se fossero dei reali compagni di viaggio. Ed effettivamente, mentre leggiamo, quasi ci dimentichiamo del fatto che dietro a tutto quello ci sta la fervida fantasia di uno scrittore. La verità è che un’idea, una penna ed un foglio di carta possono smuovere le montagne e prosciugare gli oceani. Le parole rimangono nel tempo e lasciano un segno nella storia.

La scrittura non è astratta, anzi, dà vita a qualcosa di potente. La scrittura può compiere rivoluzioni. La scrittura può sollevare il mondo.

Alessandro Frosio

6 pensieri riguardo “Un viaggio oltre i confini, alla scoperta del mondo che non vediamo

  1. Ciao Alessandro, non ti conosco ancora di persona ma per il tuo modo di raccontare e raccontarti è come se ti conoscessi da sempre. Se posso umilmente darti un consiglio è di continuare in questo viaggio che sono certo ti riserverà tanto.
    In bocca al lupo e…. al prossimo post!!!

    Piace a 1 persona

  2. Grazie mille per il suo sostegno, mi fa molto piacere che i miei articoli siano di suo gradimento. Continuerò a viaggiare…

    "Mi piace"

  3. Ciao Letizia.
    Mi fa molto piacere che la gente possa provare delle emozioni attraverso quello che scrivo, non credevo che i miei racconti potessero arrivare a tanto. Grazie per avermi scritto, commenti come i tuoi mi danno il coraggio per andare avanti.

    "Mi piace"

  4. Sì la scrittura è concreta, ho forse più insegnanti nei libri che umani in carne ed ossa. Rimane tutto su carta, ma la carta ti lascia libero di strapparla o trasformarla che è qualcosa di più personale. Penso di essere così per dei personaggi di inchiostro, per l’amore per l’osservazione e per il bello che ho trovato nelle descrizioni. E tutto questo è sbalorditivo, è solo frutto di uno scervellamento o forse solo della liberazione di umani, che come me hanno desiderato esprimersi e entrare nelle vite delle persone, con qualcosa che punta su una lavorazione astratta, ma che è certamente più concreta del mondo che viviamo pgni giorno senza renderci conto del continuo miracolo

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...